TITOLO: L'orto di mio padre Invia la poesia



Un orto magico
lo vedevano tutti
dove l’erba selvaggia
non non aveva scampo.
Poco piú grande
d’un palmo di mano
ma ci cresceva
tutto il bene di Dio.

Era pieno di odori
di ogni tipo e natura
molte specie di fiori
e tanta bella verdura.

Ad occhio fioriva
e quando pioveva
là c’era il sole, si,
pure quando pioveva.

In quell’orto mio padre
passava il suo tempo
piantando di tutto
cogliendo ogni cosa.

Poi quando il caldo
era troppo per lui
riposava all’ombra
del pioppo argentino.

E con i vimini schelti
raccolti nel fiume
intrecciava panieri
d’ogni forma e misura
e da un legno trovato
con gran maestria
creava un arnese
che poi regalava.

Ancora oggi la gente
del mio umile padre
conserva i ricordi
per bontà ch’egli aveva.

Non ho la sua lena
e quel magico orto
diventato una selva
m’imprigiona la vita.
AUTORE: Junior
Altre poesie di Junior

Pagina [1] di [1151]